Relazione tra cibo ed emozioni nella prima infanzia

L’alimentazione non è solo soddisfazione del bisogno primario della fame, ma anche ricerca e soddisfazione del piacere, così come il cibo è veicolo di relazioni primarie. Alimentarsi significa mettere in atto un rapporto.

Il cibo è per questo metafora, simbolo di immagini interne, che sono presenti nella realtà psichica di tutti noi, immagini di persone significative della nostra esistenza, a partire dalla madre, figura centrale nell’esperienza di ogni essere umano. La prima relazione che il bambino sviluppa è con lei….questo primo contatto è carico di emozioni e sensazioni.

Il cibo è buono da mangiare, ma anche da sentire e da pensare … incorporare, mettere dentro significa sperimentare, accettare, fidarsi e conoscere …

E’ proprio in questo momento, all’interno di relazioni significative e per emulazione e condivisione che il bambino imparerà a ben-mangiare e riconoscere il cibo e il momento del pasto dandogli valore.

E’ nella quotidianità, infatti, che, attraverso piccoli gesti che si ripetono regolarmente si trasmettono valori e principi che caratterizzano le relazioni presenti nel sistema famiglia.

Quello che viene dato conta quanto COME e DA CHI. Se mangio scelgo di APPARTENERE, di FAR PARTE!

Pellegrino Artusi, scienziato e artista della cucina compone così una sua dedica: ai miei genitori che mi nutrono con amore e competenza”.

Fin dai primi mesi di vita per il bambino il rapporto con il cibo può rappresentare significati molto intensi … nel momento dell’allattamento il bambino si sente protetto, accudito e coccolato, riconosce istintivamente il suo bisogno di sopravvivenza e lo manifesta cercando il contatto con il seno materno.

Attraverso questa esperienza, grazie all’assunzione del latte, si crea un canale immediato comunicativo tra madre e bambino basato sul riconoscimento reciproco delle emozioni provate da entrambi gli attori della relazione.

Il cibo, quindi, non può essere separato dagli aspetti emotivi e simbolici e può rappresentare per l’essere umano un potente strumento comunicativo.

Stefania Gerosa Psicologa – psicoterapeuta

stefania.gerosa@yahoo.it

Silvana Grosso Psicologa – psicoterapeuta

silvana.grosso@inwind.it

Autore dell'articolo: max delvi