ALIMENTAZIONE

L’Arcobaleno delle Emozioni: viaggio tra cibo, corpo e mente

 

I Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) rappresentano una delle patologie più allarmanti dell’occidente per la loro rapida diffusione e per la grande percentuale di giovani che ne rimane coinvolta. Negli ultimi anni, si è riscontrato un abbassamento dell’età di esordio dei DCA che iniziano a diffondersi in maniera consistente anche nella popolazione infantile.

Gli studi epidemiologici internazionali evidenziano un aumento dell’incidenza (nuovi casi) dei DCA nelle femmine di età compresa tra i 12 e 25 anni, e stimano, nei paesi occidentali, compresa l’Italia, la prevalenza (numero dei casi) dell’Anoressia Nervosa (AN) intorno allo 0.2-0.8%, della Bulimia Nervosa (BN) al 3% . Non di ultima importanza all’interno della classificazione dei DCA ci sono i disturbi di obesità che, ad oggi, riguardano ancora più le fasce d’età infantile.

Le varie realtà scientifiche che si occupano dello studio e della cura e trattamento di queste problematiche concordano ormai sul fatto che l’origine e il successivo decorso siano condizionati da una pluralità di variabili eziologiche e che per la piena comprensione del fenomeno sia necessario tenere in considerazione fattori biologici, psicologici ed evolutivi.