MINIARTE – L’ARTE CONTEMPORANEA PER BAMBINI

MINIARTE – L’ARTE CONTEMPORANEA PER BAMBINI

Speciale visita guidata raccontata, seguita da laboratorio e dolce colazione.
Una divertente esperienza per le famiglie alla scoperta delle opere tessili dell’artista lituana Inga Likšaitė alla mostra Waterhome
ospitata al Museo della Seta di Como

MINIARTE è un percorso esperienziale dedicato ai piccoli visitatori, proposto dalla Fondazione Bortolaso-Totaro-Sponga in collaborazione con il Museo della Seta di Como, e con il sostegno della Fondazione Alessandro Volta, in occasione della personale dell’artista lituana Inga Likšaitė, dal titolo Waterhome ospitata dal 5 giugno al 22 settembre 2019 in alcune sale del Museo.
INGA LIKŠAITĖ
Inga Likšaitė è un’artista lituana, nata a Kaunas, nel 1972, che dal 2009 vive e lavora tra Kaunas e Berlino; attiva da anni nel campo della Fiber Art, sperimenta nelle sue opere le possibilità espressive del filo cucito e ricamato, in dialogo con la grafica e la pittura. Attraverso il ricamo digitale programmato, le cuciture a macchina analogiche, unite alle successive cuciture a mano libera, la Likšaitė produce interventi tattili sovrapposti alle immagini, unendo nella sua cifra stilistica tecniche moderne e metodi classici di cucito e ricamo. La qualità pittorica delle immagini, visibile in lontananza, si rompe avvicinandosi, nello scoprire il micro ipnotizzante degli elementi immersivi in rilievo, i punti del ricamo che scorrono sulla superficie delle tele. “Il punto di partenza era un punto” afferma l’artista, un punto per sperimentare il mondo universale e le molteplici possibilità espressive della Fiber Art, un punto di partenza per sviluppare il discorso della propria poetica. Le opere della Likšaitė ci appaiono come sovrapposizioni di impressioni di paesaggi e rime lineari, narrazioni che scorrono trasportandoci verso rive nuove o talvolta riportandoci verso casa.
Domenica 23 giugno 2019 si terrà il laboratorio PAESAGGI SOGNANTI, rivolto a bambini dai 5 ai 12 anni. Traendo spunto da una fotografia del nostro lago, i bambini rappresenteranno il loro personale paesaggio, per poi creare onde o drappeggi, due motivi ricorrenti nell’opera dell’artista lituana. L’onda diventa per l’artista la metafora dell’inevitabile instabilità dell’esistenza umana, fissata giocosamente in un’immobilità permanente dai punti del ricamo. “La creatività del fare artistico ci permette di surfare tutte le onde della vita, nei loro alti e bassi”, afferma l’artista; le cuciture, come i flussi delle acque, trasformano lo spazio e le immagini in forme nuove, Dove saranno capaci di portarci le onde della nostra fantasia? I drappeggi quali paesaggi disveleranno?
Il successivo appuntamento si terrà domenica 14 luglio 2019 con il laboratorio SWEET HOME, sempre per bambini dai 5 ai 12 anni, ispirato alle case cucite ospitate in mostra.

 

Autore dell'articolo: Flavio Del Viscio